Speciale!


Questa volta la cover la scelgono i lettori

07 Apr 2014 in editoria | questo post è lungo 415 parole

Stiamo preparando una guida per autori alle prese con il digitale: serve a noi per condividerla con gli autori 40k, ma può essere utile per tutti gli scrittori, esordienti e non, che si trovano catapultati nella rete e hanno bisogno di un po' di contesto per capire dove sono finiti e come muoversi.

Abbiamo deciso di lasciare scegliere ai lettori quale fosse la copertina migliore per questa guida tra le due selezionate, tramite un sondaggio. Ringraziamo davvero tanto tutti quelli che hanno già votato e vi ricordiamo che il sondaggio sarà aperto fino a questa sera alle 23:59. Se non avete ancora votato, potete farlo ora, lasciandovi guidare dall'istinto: scegliete a pelle quella che vi piace di più:

Oltre al colpo d'occhio, che è fondamentale, ecco due dritte per capire come le abbiamo progettate.

Quando si tratta di editoria digitale lo spazio della copertina è il web e nelle librerie online gli scaffali virtuali sono pieni di miniature. Questo significa che una cover deve saper catturare l’attenzione del lettore, deve comunicare il suo messaggio forte e chiaro e soprattutto deve mantenere la sua definizione anche in formato “francobollo”.

Per questo, è meglio evitare copertine troppo piene, complesse o ingarbugliate. L'approccio più efficace è scegliere un oggetto grafico principale ed esporre il titolo nel modo più chiaro possibile. La parte divertente è che si può pensare out of the box: il riquadro non è necessario come lo è con i limiti fisici del libro cartaceo.

Poi, chiaramente, un editore deve mantenere una certa coerenza grafica - pur in evoluzione - che accomuna tutte le sue cover e le rendono riconoscibili.

Ma torniamo a noi. L'ebook incriminato guida l'autore che ha scritto un libro e deve confrontarsi con tutte le opportunità innescate dalla tecnologia digitale.

Per questo, la prima proposta mette al centro un computer. Le mani in qualche modo rappresentano un aiuto, un'indicazione.

La seconda, invece, ha elementi che evocano la scrivania dello scrittore e una lampada che da un lato è un elemento tipico della stessa scrivania (insieme all'immancabile dispositivo digitale), dall'altro rappresenta chiaramente la luce che illumina e indica la retta via al caro autore, no? (Chiaramente, sì, chiaramente, period!).

Se pensavate che le copertine fossero morte con i libri digitali e vi interessa capire di più, leggete qui.

Se volete tenervi aggiornati sugli sviluppi della guida e ricevere contenuti speciali dedicati agli autori, iscrivetevi alla mailing list - non spammiamo!

comments powered by Disqus