Speciale!


40k Movie, grandi domande cinematografiche esigono risposta

24 Apr 2014 in cinema | questo post è lungo 231 parole

Ci sono domande che fanno impazzire gli spettatori di tutto il mondo: che cosa c'è dentro la valigetta di Pulp Fiction? Rick Deckard è un replicante? Come finisce 2001: Odissea nello spazio? (Gira ancora l'articolo del 2012 del Time, tradotto da Il Post). Certo, molte volte a farci arrovellare sono finali aperti, hitchcockiani MacGuffin o addirittura errori nel girato che finiscono nelle sale.

Ci sono però anche film capaci di sollevare, inquadratura dopo inquadratura, le più radicali domande filosofiche.

40k Movie è la collana dedicata agli spettatori che vogliono delle risposte.

Raffaele Ariano ("Cinefilo duro da quando ancora portavo i pantaloni corti, sono dottorando in filosofia e mi occupo dei rapporti tra filosofia, cinema e letteratura."), autore del blog Titoli di coda sull'Unità, è il nostro uomo. Sarà lui a condurci attraverso i perigliosi incroci tra cinema e filosofia, per sviscerare i significati più reconditi dei migliori film del terzo millennio. A cominciare da Nymphomaniac.

Certo, perché - in perfetto stile 40k - anche gli ebook di 40k Movie vanno dritto al sodo, senza perdere tempo. Se non siete ancora andati a vedere il volume II dell'ultimo film di Lars Von Trier, non preoccupatevi, è appena uscito nelle sale. Ma se volete acquistare a soli 1.99€ l'ebook capace di svelarvi il senso profondo del film, avete tempo solo fino a domenica 27 aprile.

Che cosa aspettate? Per saperne di più, click!.

comments powered by Disqus